Commercialisti, insediato il nuovo consiglio nazionale
Gerardo Longobardi è il nuovo presidente.Davide Di Russo vicepresidente La proclamazione ufficiale è avvenuta presso la sede del Ministero della Giustizia.

Gerardo Longobardi, romano, 56 anni, è il nuovo presidente dei commercialisti italiani. La proclamazione ufficiale è avvenutai presso la sede del Ministero della Giustizia. Alle elezioni per il rinnovo dei vertici della categoria, svoltesi il 16 luglio, la lista capitanata da Longobardi, “Vivere insieme la professione”, era risultata vincitrice con quasi l’85% dei voti. Vice presidente è stato eletto Davide Di Russo.

Laureato con lode in Economia e commercio presso l’Università la Sapienza di Roma, dottore commercialista dal 1984, esperto di consulenza fiscale e societaria di società ed enti pubblici, Longobardi è stato presidente dell’Ordine dei commercialisti della capitale, il più grande d’Italia, dal 2006 al 2012. La sua elezione chiude un periodo travagliato per i commercialisti, che ha portato ad un commissariamento del Consiglio nazionale durato oltre un anno e mezzo.

“La prolungata assenza di una governance per i commercialisti italiani – afferma Longobardi  - ha nociuto all’immagine della categoria. Sono mancate le nostre proposte in tutte le disposizioni legislative degli ultimi anni, a cominciare dalla delega fiscale. Ora ci aspetta un importante lavoro per riaffermare, a tutti i livelli, l’autorevolezza della professione. I fronti aperti sono molti, anzitutto quello fiscale. Credo che sia necessario evitare in futuro quanto appena  accaduto con la proroga dell’invio dei modelli 770, che è stata ufficializzata solo sul filo di lana, a poche ore dalla scadenza dei termini”.

“Per ottenere questo risultato  - prosegue Longobardi - occorre poter contare su un fisco semplice e chiaro, con una modulistica dimagrita, l’eliminazione degli adempimenti inutili e il rilascio, per tempo, dei software con cui lavoriamo. Ovviamente tutto questo passa attraverso la ripresa di un dialogo con l’Agenzia delle Entrate in particolare e più in generale con le Istituzioni, nessuna esclusa. La novità che vorrei portare insieme a tutti i Consiglieri neo-eletti è quella di aprire un vasto fronte di interlocuzioni con tutte le Istituzioni, con il mondo della politica e con altri organismi. Tra tutti – conclude Longobardi - penso a Confindustria, per risolvere assieme la questione dei Collegi sindacali, perché quest’organo di controllo è una peculiarità positiva per il nostro Paese e per le aziende e non solo un costo”.

Insieme a Longobardi sono stati eletti, come segretario Achille Coppola, come tesoriere Roberto Cunsolo e come consiglieri nazionali Adriano Barbarisi, Maria Luisa Campise,  Andrea Foschi, Maurizio Giuseppe Grosso, Vito Jacono, Attillio Liga, Giorgio Luchetta, Luigi Mandolesi, Raffaele Marcello, Marcello Marchetti, Massimo Miani, Giovanni Gerardo Parente, Ugo Marco Pollice, Antonio Repaci, Felice Ruscetta, Sandro Santi, Maria Rachele Vigani,. Consiglieri supplenti sono stati eletti Gianluca Ancarani, Filiberto Bastanzio, Federica De Mattia, Vito Montanaro, Bruno Rastelli e Rossella Tosini
Condividi su:      

© Copyright 2010  CNDCEC  - Piazza della Repubblica n. 59 - 00185 Roma - CF e P.Iva 09758941000 Tutti i diritti riservati Note legali  - Privacy
info@commercialisti.it  | consiglio.nazionale@pec.commercialistigov.it  | credits