Dettaglio Articolo Focus Legislativo
FISCO, aggiornamenti in vista per Entratel

Nuove password a scadenza, stop alle credenziali generiche per l'accesso ai servizi on line, creazione di un'utenza personalizzata, novità per l'autenticazione a Entratel via web, spazio alle note sulla trasmissione telematica dei documenti e sulla disabilitazione dai servizi: queste le principali novità contenute nella circolare n. 30/E dell'Agenzia delle entrate in relazione agli aggiornamenti in materia di abilitazione ai servizi telematici.

Il documento illustra quanto già intrapreso dalle Entrate su questo fronte, anche in seguito alle prescrizioni del Garante della privacy, seguendo la strada della creazione di un nuovo sistema di password a scadenza per l'accesso ai servizi on line e quella della modifica delle modalità di accesso dei soggetti diversi dalle persone fisiche.

La nuova password policy è stata avviata dal 4 febbraio con i Caf e successivamente con le altre persone giuridiche. I soggetti interessati sono stati invitati a cambiare la password di accesso che dovrà essere sostituita ogni 90 giorni. Le nuove modalità di autenticazione, invece, sono state varate con il provvedimento direttoriale del 10 giugno 2009.

Dal prossimo 1° settembre gli utenti diversi dalle persone fisiche non potranno più utilizzare le password di ingresso ai canali telematici; i soggetti già abilitati ai servizi dovranno comunicare entro il 31 agosto i dati sui gestori e sugli operatori incaricati, i quali dovranno possedere un'autonoma abilitazione. Chi non ha ultimato gli adempimenti previsti subirà, dal 1° novembre, la revoca dall'abilitazione.

Assume rilevanza, quindi, il ruolo dei gestori incaricati, persone fisiche designate dagli enti giuridici per amministrare le liste degli operatori incaricati, cioè coloro che compiono effettivamente le operazioni all'interno del sito dei servizi telematici. I gestori possono essere anche operatori (ma non viceversa). Ogni operatore, inoltre, può agire per conto di più utenti deleganti; ogni volta che accede ai canali telematici, quindi, deve specificare, tramite la funzione "scelta utenza di lavoro", per conto di chi sta agendo.

La lista dei gestori e degli operatori incaricati deve essere comunicata all'Agenzia dal rappresentante legale o negoziale (già presente nell'Anagrafe tributaria) dell'ente o tramite un'apposita funzione sul sito o consegnando il modulo ad hoc all'ufficio delle Entrate competente. Il rappresentante può nominare, per ciascuna sede telematica, da un minimo di uno a un massimo di quattro di gestori.

Anche le persone fisiche, utenti del servizio Entratel, infine, possono indicare dei gestori incaricati (ad esempio, professionisti che ricorrono a collaboratori).

© Copyright 2010  CNDCEC  - Piazza della Repubblica n. 59 - 00185 Roma - CF e P.Iva 09758941000 Tutti i diritti riservati Note legali  - Privacy
info@commercialisti.it  | consiglio.nazionale@pec.commercialistigov.it  | credits